THOUSANDS OF FREE BLOGGER TEMPLATES

martedì 25 novembre 2008

In The Sign...

Piccola segnalazione:

La casa editrice Delos Book accetta opere di esordienti per la collana "Storie di Draghi, Maghi e Guerrieri", e io intendo assolutamente proporre qualcosa.
Dev'essere una storia breve, quindi con mia costernazione, dato che non sono ammesse trilogie, devi rinunciare a tentare in questa sede col ciclo di Therion, una mia miniserie di 3 racconti molto particolare..
Potrei sempre usare come inizio uno dei miei racconti sempre legati al mondo a cui appartiene Therion, chissà..forse La Cappella dei Ghoul potrebbe funzionare. Ma ancora sono incerta, quello che so è che sono eccitatissima all'idea, e ora mi stanno frullando in testa mille mila possibili trame e nello stesso tempo nessuna..devo fare una scrematura, o potrebbe assomigliare a una campagna di D&D.
Il che, dato il titolo della trama potrebbe non essere male, asd.
Boh, si vedrà, spero di venir fuori con qualcosa di decente da proporre!
Dunque, nell'attesa..dove ho messo i cd dei Rhapsody?

P.S. ecco, una mini idea l'ho avuta sul personaggio, vorrei riutilizzare Anteo, già da me incorporato come protagonista in un racconto..però la saga è per ragazzi, e ho paura che non sia molto per ragazzi..

4 commenti:

Carraronan ha detto...

Mmmmh. Io quando ero ancora ignorante come un cane di "scrittura" e quindi scribacchiavo a livello Troisi (febbraio 2007) ero stato solleticato dal provare. Era venuto fuori un racconto troppo sintetico, malgestito, con un scena simil-umoristica-grottesca fuori luogo, con inutili salti temporali tramite una suddivisione in giorni completamente cretina.
Poi ci ho pensato meglio e nonostante i pareri positivi di alcuni ho preferito dare retta all'unico che aveva avuto il buon gusto di darmene uno negativo: ho deciso che faceva schifo, nonostante la prima metà fosse passabile (sistemandola d'accapo, con la battaglia con i carri a vapore e i granatieri imperiali riordinata meglio poteva diventare discreta) perché la seconda era proprio una merda insalvabile. Quindi, vergognandomi del risultato (e sicuro che gli altri avrebbero fatto molto meglio), non l'ho mai proposto.

Poi quando i primi due romanzi della collana sono usciti ho scoperto che erano molto peggio del mio. Solo che io, a differenza degli autori, mi ero vergognato a proporre una porcata (meno male). E visto come è la collana ho deciso di non provarci nemmeno a mandare qualcosa. ^__^

Da questa esperienza però ho ricavato qualche consiglio da darti:

1) Non cercare di stare nelle 100-120mila battute richieste "per forza". Se la tua storia ne richiede 200mila non puoi semplicemente fare pezzi "sintetici" (come succede nei primi due della serie) perché fanno schifo: trovati una storia diversa da raccontare (diverse scene minime necessarie della stessa trama, volendo), non storpiare quella buona segandogli le gambe con malagrazia. Levare il troppo è una cosa, rovinare il necessario è un'altra! Tagliare la coda/palle al cane ci può stare, amputargli le zampe posteriori un po' meno: se il problema è lo spazio meglio prendere un cane di taglia inferiore! ^__^

2) Non usare la tua ambientazione preferita, quella che vuoi usare per le tue altre storie, perché rischi di avere con lei un legame eccessivo e di non riuscire a trasmettere al lettore la sua complessità (e cavandone magari un pastrocchio strambo e incomprensibile): usa il mondo reale o un'ambientazione usa-e-getta Cool tirata su di comodo solo per quella storia (es: a) una sorta di battaglia di Stalingrado con gli orchi al posto dei russi. b) l'Africa Nera con esploratori bianchi, cannibali e maledizioni, una roba fantastico-horror ispirata un po' a Cuore di Tenebra e parecchio a Solomon Kane).

3) Costruisci la storia attentamente, fai che sia Breve, visto che hai un limite di caratteri: se non stai attenta alle scene esatte da narrare rischi di forare e dopo "tagliare" può portarti a produrre orrende sintesi raccontate. Ricorda: un solo POV probabilmente sarà sufficiente per una storia tanto breve e, soprattutto, organizza uno chiaro schema Inizio-Sviluppo-Fine in cui l'incidente d'avvio della storia sia chiaro fin da principio e invogli alla lettura. Con "solo" 120mila caratteri mica vorrai perdere tempo in chiacchere futili, no?

Non ho altro da dire di rilevante.
Prova e se hai bisogno di una mano o di un parere (o di mandarmi affanculo per scaricare i nervi), io ci sono.
Divertiti.

^__^

Sir ha detto...

Avevo già visto il sito di tale editore, non mi sembra male... anche se qualcosa mi fa restare ancora scettico su chi vende solo on-line...
Anch'io ti consiglio di non giocarti un'ambientazione su cui poi vuoi scrivere qualcosa di più sostanzioso...
Una cosa: mi comunichi qui o in separata sede il link preciso del concorso? Ho setacciato il sito ma mica l'ho trovato...

Andrea-Sir

DelemnO ha detto...

@ Carraronan

Non temere, so già cosa usare, sia per i personaggi che per la storia, e potrebbe venire fuori qualcosa di interessante, considerati target e lunghezza.

@ Sir

Poi su msn ti do il sito, comunque non vendono solo on line, io uno di questa serie l'ho visto alla Feltrinelli..Non mi sorprendo che tu non abbia trovato niente nel sito, io ho dovuto mandare una mail per avere il link..

Simone ha detto...

In bocca al lupo... adesso la serie sta andando bene e faranno anche delle uscite doppie. Questo significa che cercano ancora più autori, per cui se scrivi qualcosa di "passabile" hai buone possibilità che ti pubblichino.

In uno spazio così ristretto non cercare di mettere troppi personaggi o situazioni e scenari immensi. Racconta una storia che accade in un dato momento, e cerca di renderla interessante.

Simone